Nel 1981 Gubbio entra nel libro dei Guinness

 In Territorio

1981: l’anno in cui qualcosa è cambiato, non solo per Gubbio ma per l’intero mondo…
Nel Guinness dei primati viene inserito l’albero di Natale più grande del mondo.

Un albero realizzato grazie alla passione di volontari che investono tempo ed energie per rendere la città in cui è situato magica, suggestiva e, allo stesso tempo, conferendo a quest’ultima un’atmosfera che non ha eguali.

È stato realizzato sul Monte Ingino, inizia alle sue pendici e termina chiaramente con la stella, che sembra abbracciare la Basilica del Patrono di Gubbio: S. Ubaldo. I numeri di questo capolavoro non sono irrilevanti, è infatti composto da duecento luci che disegnano unicamente la stella, altre duecentosessanta che disegnano la sagoma dell’albero.

Seicentocinquanta metri di altezza bastano decisamente per illuminare la città e per toccare il cuore di tutte le persone che lo ammirano. Ogni anno viene acceso da personalità importanti che scelgono gli “alberaioli”, i volontari di cui si parlava che , facendo di Gubbio la loro passione, le hanno permesso anche di acquisire questa magia inenarrabile.

Il 07/12/17 il colosso verrà acceso direttamente dallo spazio, precisamente dall’astronauta italiano Paolo Nespoli. Ciò implicherà una stimolante collaborazione tra l’ Esa (Agenzia Spaziale Europea) e l’ Asi (Agenzia spaziale italiana).

Il famoso abete sarà dunque dedicato alla scienza e al progresso tecnologico.
È essenziale citare anche il presepe a grandezza naturale di Gubbio, del quale si potrà godere in gran parte del centro storico.

I mercatini di Natale vi consentiranno inoltre di terminare i vostri acquisti in vista del Natale.
Infine, se è vostro interesse rendere il contesto già meraviglioso proprio impeccabile, la casa “Gli Angeli” sarà pronta ad accogliervi calorosamente in tutto il periodo natalizio. Ad attendervi ci sarà Alessandra, la quale vi farà sentire a vostro agio accogliendovi con lo stesso sorriso che ogni madre rivolgerebbe al proprio figlio quando ne è fiera.

In questa casa in pietra l’atmosfera è indescrivibile, ogni Natale gli ospiti tornano alle loro radici non solo soddisfatti ma anche tristi, perché qui vi sembrerà di essere ritornati bambini. Vi sembrerà di ritornare a quei momenti in cui, con trepidazione ed entusiasmo, si aspettava Babbo Natale con il caffè e l’ immancabile biscotto, già pronti vicino al camino…

Recommended Posts